Japan — 日本

JAPAN — 日本

Presso COMBINES XL  GALLERY,

via Montevideo, 9

Mostra fotografica e presentazione del libro – progetto realizzato lungo un viaggio durato 12 mesi in Giappone  .

Vernissage: 8 marzo 2012 ore 18.30 /22.30 – Cocktail by Midori

Sound Curated by Kisk (Apparel Music)

‎Combines XL Gallery , l’associazione atelier spazio Xpo’  e Spazi Possibili sono lieti di comunicare l’evento charity che inaugurerà l’8 marzo-2012.

Si tratta della mostra fotografica e presentazione del libro intitolato:

JAPAN — 日本

Autori e fotografi: Tina Bagué (Barcelona, 1974), Toru Morimoto (Akashi, Japan, 1972)

Testi di: Carlos Rubio, Tina Bagué,Toru Morimoto

Un momento importante di analisi e riflessione per immagini sul Giappone contemporaneo, a quasi un anno di distanza dalla prima catastrofe seguita in diretta con i canali web 2.0 da tutto il mondo tecnologicamente sviluppato.

Si tratta dell’ opening di una mostra fotografica di scatti realizzati durante un progetto itinerante che raccontano un Giappone inconsueto dai clichè. Scatti a colori e bianco e nero realizzati lungo un viaggio  affrontato dai due fotografi, durato 42.000 KM, per 12 mesi.

La mostra sarà introdotta da Christian Gancitano, esperto di culture “asian pop”, arte, costume  e società giapponesi che parlerà di questo interessante progetto di qualità ma anche dell’attuale situazione del Giappone, del movimento antinuclearista che sta crescendo in modo significativo, della percezione dei problemi che questa grande nazione ha considerato primari subito dopo il grande terremoto e la “grande onda” TSUNAMI, già prevista peraltro dalle stampe “Ukiyo-e” con il famoso soggetto de “la grande onda” di Hokusai. Una nazione che si pone il problema dell’approvvigionamento  energetico e di mantenimento dello sviluppo economico, che dopo le bombe atomiche subite durante la seconda guerra mondiale ha saputo divenire la seconda potenza economica mondiale, superata di recente solo dalla Cina.

Un fotografo giapponese e una fotografa di Barcelona, una relazione ideale tra lo sguardo orientale e occidentale che spesso si fondono e si confrontano, per raccontare con le immagini il Giappone attuale nella sua realtà ancora “fluttuante” e per molti aspetti tutta da scoprire.

Mostra fotografica e catalogo tradotto in 4 lingue (inglese, spagnolo, giapponese e francese)

Il 10% del ricavato della vendita delle fotografie andrà alla prefettura di Fukushima in beneficienza ai bambini rimasti orfani dopo la tragedia dello TSUNSAMI dell’11-marzo-2011.

Il libro-catalogo è stato presentato per la prima volta il 31 ottobre 2011
presso l’importante galleria di Konica Minolta Plaza a Tokyo, insieme alla mostra.

La seconda release è stata presso la Galleria “The Private Space” di Barcellona nel novembre 2011. Finalmente il progetto arriva in italia.

Presso COMBINES XL  GALLERY

Via Montevideo, 9 – Milano

opening: 8 marzo 2012 ore 18.30 /22.30

interverranno gli autori

esposizione dall’8 marzo al 14 aprile 2012

INFO: 02 8323229

Per maggiori informazioni sul progetto cliccare qui.

Everything happens for the first time – Katsumi Omori

19 August 2011 – 02 September 2011

198 Contemporary Arts and Learning, London

Everything happens for the first time is the first solo exhibition in the UK by Katsumi Omori, a leading Japanese photographer.  For the last ten years, Omori has undertaken a project to photograph the challenging subject of Cherry Blossom, symbolically important in Japan, and revered for its short and brilliant blooming season. He followed the Cherry Blossom this spring from Tokyo and Urayasu to Fukushima, and various other areas that severely suffered during the Tsunami, earthquake and nuclear plant accidents in March.

For more information, please click here.

Modern Photography in Japan

An interesting event held at the Daiwa Foundation Japan House.

Modern Photography in Japan


In 2010 Tate Modern acquired a substantial group of works of modernist Japanese photography from the collection of Tom Jacobson and Kaori Hashimoto. These works will be exhibited for the first time as part of Tate Modern’s collection displays in Spring 2011. The exhibits will include important works by Iwao Yamawaki, a Japanese architect and photographer who studied at the Bauhaus in the late 1920s, working with the architect Paul Oud. Also displayed will be other key examples of Japanese modernist photography, the work of practitioners from the 1930s to 1950s such as Fusao Hori, Kiyohiko Komura, Ryukichi Shibuya and Shikanosuke Yagaki. This major acquisition was made possible through funds allocated by the Asian Pacific Acquisitions Committee and a gift from a member of Tate Modern’s Photography Acquisition Committee.

To celebrate this significant expansion of its modern Japanese photography collection, the Daiwa Anglo-Japanese Foundation is delighted to announce an event in partnership with Tate Modern. The speakers, Tom Jacobson and Kaori Hashimoto, will discuss their collection and the importance of Japanese photography from this period. They will be in conversation at Daiwa Foundation Japan House with Simon Baker, Curator of Photography and International Art, Tate Modern.

Daiwa Foundation Japan House 13/14 Cornwall Terrace, London NW1 4QP

10 March 2011

7:00-7:45 pm followed by a drinks reception.